La stagione

Inizia la breve presidenza Ciarrapico con ancora Ottavio Bianchi al timone. La campagna acquisti porta in giallorosso un solo calciatore di rilievo, l’ala tedesca ex Juventus Thomas Haessler. Il pubblico, nonostante i discreti risultati, chiede la testa del tecnico, come anche lo spogliatoio (Giannini in primis). Ottenuta la promessa che il tecnico sarebbe andato via la squadra riprende a vincere e chiude al 5° posto.

Le maglie

Rudi Völler

http://abc.questamagliastorica.it

Adidas n.9 rossa

Maglia indossata da Rudi Voeller nel secondo tempo di Roma-Cremonese 3-0 del 12 Gennaio 1992, partita nella quale il tedesco (capitano per l’assenza di Giannini) segnò una doppietta tornando al gol dopo un lungo periodo. La maglia è stata scambiata a fine partita con Felice Garzilli, bandiera con 358 presenze in maglia grigio-rossa.
Questo modello si distingue dal solito 91/92 per avere la coccarda di Coppa Italia spostata centralmente; la coccarda infatti “cade” sulla lettera L della scritta Barilla e non all’esterno della A come il solito.

Giuseppe Giannini

http://abc.questamagliastorica.it

Adidas n.10 rossa

Maglia indossata da Giuseppe Giannini nel corso della stagione. Questo modello, a maniche lunghe in tessuto poliestere felpato all’interno, è stato utilizzato per tutta la stagione.

Rudi Völler

http://abc.questamagliastorica.it

Adidas n.9 rossa

Maglia indossata da Rudy Voeller nella partita Roma-Ascoli 1-0 del 10 Maggio 1992. La maglia fu regalata a fine partita all’ex preparatore atletico della Roma Gaetano Colucci, in forza all’Ascoli in quella stagione.
Modello classico con coccarda che “cade” all’esterno della A della scritta Barilla.

Thomas Hassler

http://abc.questamagliastorica.it

Adidas n.7 bianca

Maglia indossata da Thomas Hassler nel corso della stagione. Questo modello è caratterizzato dal tessuto leggero a nido d’ape e numero in cartina leggera.

Antonio Tempestilli

http://abc.questamagliastorica.it

Adidas n.14 blu

Maglia indossata da Antonio Tempestilli nella partita di Coppa delle Coppe Monaco-Roma 1-0 del 18 Marzo 1992. Questo modello è caratterizzato dal colore blu, dall’assenza della coccarda della Coppa Italia e dal numero bianco con bordino nero stampato nel tessuto; ebbe un enorme successo di vendita in quanto rappresentava la prima maglia della Roma realizzata sul disegno delle maglie Adidas dei grandi club europei e delle nazionali.
http://abc.questamagliastorica.it

Le differenze

Dopo una prima apparizione alla fine degli anni 70, l’Adidas torna a fornire il materiale tecnico alla squadra giallorossa. Le maglie indossate hanno un tessuto diverso rispetto a quelle in vendita nei negozi. Anche se la composizione indicata nella targhetta è la stessa (100% poliestere), il tessuto delle repliche è un sintetico più pesante rispetto a quello delle maglie indossate, simile ad un cotone leggero. Le maglie a maniche lunghe indossate inoltre sono in tessuto felpato all’interno. La numerazione delle maglie indossate era realizzata in cartina leggera. Nella sola gara di Coppa delle Coppe giocata a Monaco fa la sua comparsa un modello particolare di maglia blu in tessuto lucido senza coccarda della Coppa Italia e con il numero di colore bianco nella trama.